Corrispettivi elettronici

SOGGETTI OBBLIGATI

FORFETTARI

!!! SONO SOGGETTI ALL'OBBLIGO !!!

pur restando esclusi dagli adempimenti IVA e dall'obbligo di emissione delle fatture elettroniche.

POSSIBILE SOLUZIONE: documentare tutte le operazioni con fattura.

PROFESSIONISTI

IMPRESE

SOMMARIO

L'operatività quotidiana in pratica

La tenuta del registro dei corrispettivi

  • Non è più obbligatoria la tenuta del registro dei corrispettivi.

I casi di malfunzionamento

  • Giorni di chiusura/ferie: non occorre alcun particolare adempimento. La chiusura a 0 sarà trasmessa assieme alla chiusura del primo giorno lavorato successivo.
  • Errori nella trasmissione dei dati per malfunzionamenti tecnici: va utilizzata la procedura "Rest" disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate - Fatture e Corrispettivi
  • Errori nella memorizzazione dei dati: va richiesto l'intervento di un tecnico abilitato e i corrispettivi vanno tenuti su un'apposito registro anche in modalità informatica. Lo status del dispositivo va impostato come "FUORI SERVIZIO" dal sito "fatture e corrispettivi - procedure di emergenza"
  • Altre situazioni (es: problemi di connettività, ...): sono gestibili dal sito "fatture e corrispettivi - servizi per i gestori ed esercenti".
  • Reso e annullamento: va emesso un documento commerciale per il reso o l'annullo, richiamando in questo l'identificativo del documento precedentemente emesso che si intende rettificare. L'annullo deve essere fatto nello stesso giorno del documento annullato.

Adempimenti e scadenze

  1. 02/03/2020: Trasmissione dei dati dei corrispettivi del periodo 01/2020
  2. 31/03/2020: Trasmissione dei dati dei corrispettivi del periodo 02/2020
  3. 30/04/2020: Trasmissione dei dati dei corrispettivi del periodo 03/2020
  4. 31/05/2020: Trasmissione dei dati dei corrispettivi del periodo 04/2020
  5. 30/06/2020: Trasmissione dei dati dei corrispettivi del periodo 05/2020
  6. 01/07/2020: MUNIRSI DEL REGISTRATORE TELEMATICO o iniziare la trasmissione giornaliera dei corrispettivi
  7. 12/07/2020: Termine ultimo per la trasmissione dei corrispettivi del 01/07/2020
  8. 31/07/2020: Trasmissione dei dati dei corrispettivi del periodo 06/2020

*** A REGIME ***

La trasmissione del dato giornaliero deve avvenire

ENTRO IL 12° GIORNO SUCCESSIVO

alla data dell'operazione. (DL 34/2019)

***

Soluzioni operative possibili

  1. SERVIZI WEB dell’Agenzia delle Entrate: per chi emette pochi scontrini. E’ sicuramente più complicata la gestione di resi, annulli, omaggi, scontrini di cortesia, abbinamento tra fattura e scontrino
  2. Registratore di cassa telematico (RT): provvede in automatico alla mermorizzazione e trasmissione della transazione, deve essere censito, associato all'operatore economico e messo in servizio.
  3. Server RT: per i soggetti con più di tre casse e richiede la certificazione di processo da parte di un revisore legale

Sanzioni

Art. 6 comma 3 e art. 12 comma 2 del D.Lgs. 471/1997: 100% dell'imposta evasa, minimo Euro 500,00.

In caso di malfunzionamento delle apparecchiature: va fatta richiesta di intervento per la riparazione e la segnalazione del guasto all'Agenzia delle Entrate. Pena una sanzione amministrativa da Euro 250 a Euro 2.000.

Ravvedimento operoso

È ammesso il ravvedimento ex art. 13 D.Lgs 472/1997

Moratoria

Per i soggetti obbligati dal 1 gennaio 2020, non saranno applicate sanzioni sull'invio dei corrispettivi, purchè:

  1. l'operazione sia documentata secondo le vecchie regole
  2. i dati siano inviati telematicamente entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello di effettuazione delle operazioni

ATTENZIONE: la moratoria sulle sanzioni riguarda solo la trasmissione dei dati e non anche la memorizzazione delle operazioni

Definizioni

Corrispettivo telematico – cos’è:

Procedura telematica che consente ai soggetti che svolgono attività ex art. 22 Dpr 633/1972 (commercianti al minuto, alberghi, ristoranti, …) di memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente i dati degli incassi giornalieri delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rilevanti ai fini IVA. Lo scontrino elettronico sostituisce scontri ni cartacei e ricevute fiscali.

Documento commerciale (D.Lgs. 127/2015):

Documento idoneo a rappresentare le operazioni soggette a corrispettivo telematico.

  • Vendita o operazioni
  • Reso merce
  • Annullamento

Sostituisce lo scontrino e la ricevuta fiscale, ha valore civile per l'esercizio del diritto di garanzia e fiscale per l'esercizio del diritto alla detrazione.

ESONERI

1.

OPERAZIONI NON SOGGETTE ALL'OBBLIGO DI CERTIFICAZIONE DEI CORRISPETTIVI

(tabacchi, giornali, periodici, libri, prodotti agricoli da soggetti in regime speciale)

Art. 2 DPR 696/1996

2.

PRESTAZIONI DI TRASPORTO PUBBLICO CON BIGLIETTO CON FUNZIONE DI CERTIFICAZIONE FISCALE

3.

OPERAZIONI A BORDO NAVE, AEREO E TRENO SU TRASPORTI INTERNAZIONALI

TEMATICHE CORRELATE

Obbligo del POS

Ancora nessuna sanzione

  • Obbligo ex art. 15 comma 4 D.L. 179/2012
  • Obbligo non soggetto a sanzioni (D.L. 124/2019)
  • Sanzione prevista ma non operativa: € 30 + 4% valore della transazione

Credito d'imposta - Art. 22 D.L.124/2019

  • Volume d'affari < Euro 400.000,00
  • Credito d'imposta = 30% delle commissioni per transazioni POS
  • Decorrenza 01/07/2020
  • Il credito d'imposta non fa reddito
  • Il credito è utilizzabile in compensazione dal mese successivo a quello di sostenimento della spesa.
  • Va dichiarato in dichiarazione fino al suo esaurirsi.

Lotteria degli scontrini (art. 1 c. 540-544 L. 232/2016)

  • Avvio ritardato a luglio 2020
  • Eliminata la sanzione per gli esercenti che non consentono ai clienti di comunicare il codice per partecipare.
  • E’ riservata alle persone fisiche maggiorenni che acquistano al di fuori dell’attività esercitata (quindi come privati e non con la P.IVA).
  • L’esercente dovrà indicare sul documento commerciale il codice lotteria, che il consumatore avrà generato sul suo portale della lotteria sul sito dell’agenzia (e non il C.F., per ragioni di privacy)