Fattura elettronica

Soggetti obbligati

Dal 1° gennaio 2019 scatta l’obbligo di emissione delle proprie fatture per cessioni di beni e prestazioni di servizi esclusivamente in modalità elettronica, sia con riferimento agli altri operatori Iva (operazioni B2B),sia con riferimento ai consumatori finali(operazioni B2C).

Sono soggetti al nuovo obbligo tutti gli operatori Iva, soggetti residenti o stabiliti in Italia.

Soggetti esonerati

Sono esonerati dall’emissione della fattura elettronica solo

  • I minimi - “regime di vantaggio” (art. 27, commi 1 e 2, Dl 98/2011)
  • I forfettari “regime forfettario” (art. 1, commi da 54 a 89, L. 190/2014)
  • I piccoli produttori agricoli, esonerati dall’emissione di fatture già prima dell’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica.

Argomenti correlati

Data dell'operazione - aggiornato al 02 novembre 2018

Sanzioni - aggiornato al 29 ottobre 2018

Conservazione sostitutiva - aggiornato al 20 settembre 2018

La fattura elettronica

Nel video è spiegato il funzionamento del sito "Fatture e Corrispettivi" per l'emissione della fattura elettronica.

Il QR-Code

Nel video è spiegato il funzionamento del sito "Fatture e Corrispettivi" per la generazione del QR Code.

Ultimi aggiornamenti sulla Fattura Elettronica

  • (29/10/2018) - art. 11 D.Lgs 119/2018 - Dal 1 luglio 2019 la fattura potrà essere emessa entro 10 giorni dall'effettuazione dell'operazione, dandone evidenza nel documento. Ciò non influenza l'esigibilità dell'imposta e i termini di liquidazione. In caso di differimento, in fattura sarà obbligatorio riportare tanto la data di emissione della fattura tanto la data di effettuazione dell'operazione.
  • (12/10/2018) Queste le proposte contenute del decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2019
    • Fattura elettronica
      • Nessun rinvio dell'obbligo di fatturazione elettronica
      • Per il I semestre 2019, nessuna sanzione per l'invio tardivo delle FE se è effettuato entro il termine di liquidazione dell’Iva di periodo
      • 10 giorni di tempo per l’emissione della fattura dall’effettuazione dell’operazione
      • Annotazione delle fatture emesse entro il 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione
      • Detraibile nel mese l’IVA sui documenti ricevuti entro il 15 del mese successivo
      • cessa l’obbligo di numerazione progressiva delle fatture passive per il registro Iva acquisti.
    • Corrispettivi elettronici
      • il registro cartaceo sarà sostituito con l'obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri all’agenzia delle Entrate:
        • dal 1° luglio 2019 per i soggetti con un volume d’affari superiore a 400mila euro;
        • dal 1° gennaio 2020 per tutti i soggetti che effettuano operazioni di commercio al dettaglio.

Pillole

  • Proroga della Fatturazione elettronica nella Manovra di Bilancio? improbabile.
  • Il medico che emette oggi le "ricevute sanitarie"cosa dovrà fare? Il medico è un professionista sul quale graverà l'obbligo di fatturazione elettronica. Dovrà pertanto emettere una fattura elettronica a ciascun paziente privato
  • Quali altri paesi hanno la FE? Nessuno, l'Italia è il primo in Europa. L'avvio della FE fonda su un'autorizzazione in deroga per il periodo 2019-2021 concessa dalla Commissione Europea, che sarà confermata solo dopo aver dimostrato alla Commissione l’efficacia della nuova misura, da fornire sulla base dei dati raccolti nel periodo 2019-2021; ciò rende ancor più improbabile una eventuale proroga.
  • Sanzioni? Sarà probabilmente introdotto un differimento dell'inizio della loro applicazione, con un primo periodo di moratoria e un secondo periodo a sanzioni ridotte.
  • Cambiano le norme sostanziali? no, il DPR 633/72 resta il fondamento normativo
  • Entro quando va emessa la fattura? La fattura è emessa quando è trasmessa al sistema di interscambio, ma la data di emissione è quella riportata nel documento
  • L'obbligo per i medici di inviare le ricevute al Sistema Tessera Sanitario permane? È presente un disegno di legge per la sua abolizione.
  • Termine di conservazione dei documenti: entro 3 mesi successivi al termine di presentazione della dichiarazione dei redditi. Se viene sottoscritta la convenzione con l'Agenzia delle Entrate per la conservazione sostitutiva delle fatture transitate per il sistema di interscambio, per queste la la stessa AdE a concludere l'adempimento.
  • Cliente privato, cosa riceve? Il cliente privato riceverà la fattura in formato analogico salvo che rifiuti. In caso di rifiuto sarà opportuno farsi firmare una liberatoria
  • Fattura estero su estero. Se il soggetto destinatario non è stabilito allora non c'è obbligo di fattura elettronica
  • Fatture per importi molto bassi, obbligo di emissione della FE ovviabile? purtroppo no, le fatture emesse devono essere elettroniche indipendentemente dall'importo
  • Il medico che opera in convenzione con il servizio nazionale cosa dovrà fare? egli non emette fattura ma riceve dalla regione competente dei cedolini che sostituiscono le fatture emesse. Dall'1/1/2019 non cambierà nulla perché le norme sostanziali non sono variate (DPR 633/72), quindi non dovrà emettere fatture elettroniche.
  • Reverse charge - come integrare il documento

https://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/portale/